Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il piccolo genio che scrive manuali su come si diventa geni

Moshe
 A otto anni il college. A nove ben due diplomi in arte all'East Los Angeles Community College con il punteggio massimo. A 14, l'età che ha adesso, la laurea. L'implume teenager che vedete nella foto risponde al nome di Moshe Kay Cavallin e la sua potrebbe essere la solita storia del genietto orientale (la mamma è cinese) che transita per il sistema scolastico americano tipo in un acceleratore delle particelle se non fosse per un particolare che io -francamente – giudico inquietante: ha scritto un manuale. Un agile vademecum di 100 paginette su  come raggiungere il college a otto anni e laurearsi a 14.  A leggere l'inquietante articolo dell'Huffington Post si scopre che per raggiungere siffatti traguardi non bisogna essere geni ma semplicemente crederci, lavorare duro e guardare poca televisione. Molte le domande che mi ha sollecitato la lettura dell'articolo. Domanda numero 1. A chi è destinato il libro: ai genitori di aspiranti geni  o agli aspiranti geni medesimi che pur non essendo geni, a quattro anni, invece di guardare i Teletubbies studiano il manuale di Moshe per agguantare l'ambito traguardo del college a otto anni?  Domanda numero 2. Ma se non si è geni perchè andare al college a otto anni? Domanda numero 3 (l'ultima, quella che avvolge nel mistero tutta la vicenda). Che cosa ne sarà mai ora di Moshe, e del suo diploma di laurea in arte, a 14 anni?!?