Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Google va a caccia di scienziati teenager

Tutti hanno una domanda. Qual è la tua?  Ragazzo, rispondi. Non te lo sto chiedendo io, ammuffita giornalista della carta stampata, brontosauro dell'informazione, lo vuole sapere Google.  Lo domanda ai teenager di tutto il mondo dal sito dell'edizione 2012 della  Science Fair , il suo concorso scientifico.  Guarda il sito e il video. Ascolta cosa ti dicono. Stai seguendo? Ti chiedono di avventurarti nel fascino del mistero, di esplorare l'impossibile. Incredibile vero? Ti stanno dicendo che tu hai il potere di conoscere le risposte.

 Già ragazzo, qual è la tua domanda? Sono i veri pionieri a fare le domande. Quale idea di carattere scientifico ti sta frullando nella testa che forse rivoluzionerà il mondo o semplicemente spingerà tutti a guardare le cose da un punto di vista diverso? Questo è il senso della competizione online lanciata dal colosso americano aperta a  ragazzi di età compresa tra i 13 e i 18 anni.  C’è tempo fino al 30 marzo 2012 per realizzare un sito web e presentare il progetto alla giuria, un team internazionale di esperti scienziati di campi diversi come biologia, fisica, chimica e informatica.

Google non cerca geni, ma ragazzi proprio come te. Curiosi, creativi, magari un po' distratti.  Tutto quello che serve per partecipare è proprio questo, un'idea, perchè i geni non sono sempre studenti con ottimi voti. A Google accettano tutti gli anticonformisti, i pesci fuor d'acqua e tutti quelli a cui piace fare domande. Non devi far altro che caricare il tuo progetto online per avere la possibilità di vincere "premi che ti cambiano la vita".

Grazie alla collaborazione con grandi nomi del campo scientifico e al livello internazionale del concorso, ai vincitori saranno riservate esperienze uniche come un viaggio scientifico con National Geographic Explorer alle Isole Galapagos , borse di studio e opportunità di lavoro in centri scientifici come il Cern in Svizzera. Non solo, questa edizione prevede un nuovo premio Science in Action, sponsorizzato da Scientific American, ovvero un premio speciale messo a disposizione di coloro che presentaronno progetti scientifici mirati a proporre qualcosa che possa fornire un reale cambiamento nella vita di un gruppo di persone o di una comunità.  Fatemi sapere, poi, chi di voi si iscrive.