Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’esame di terza media è più difficile della maturità

Volete sapere l'ultima? Nel 2012 all'esame di maturità sarà possibile usare la calcolatrice. Se questa è l'ultima sugli esami di Stato, la penultima è stata la notizia-bomba dell'obbligatorietà della prova scritta di seconda lingua all'esame di terza media già da quest'anno. A una ventina di giorni dall’inizio delle prove d’esame, il ministero dell’Istruzione ha comunicato di aver aggiunto una nuova prova scritta, la quinta. Se ne sentiva la necessità, diciamolo forte.

Ora vi riepilogo in cosa consiste l'esame di terza media. Si comincia con il tema di italiano della durata di 4 ore. Ora, io non so quanto siate vicini al pianeta dei quattordicenni ma immagino che qualche idea ce l'avrete altrimenti non sareste finiti in questo blog. A grosse linee sono adolescenti brufolosi, sovente con enormi piedi e baffetti (maschi e femmine, abbastanza indistintamente), chiusi, ermetici, esseri che si esprimono in biascicati monosillabi come "boh" o in ben più argomentati "chissene". Supponendo che la prima ora pensino (un'ora!) che la seconda scrivano (un'altra ora!) e che la terza rileggano (ancora un'ora!) davvero ditemi voi cosa possano mai fare dei quattordicenni in quattro ore di tema perchè io mi sono fatta la domanda ma francamente non sono riuscita a darmi uno straccio di risposta . Dopo il tema, c'è la prova di matematica di tre ore, senza calcolatrice perchè secondo il Miur solo i liceali hanno diritto alla calcolatrice. Poi c'è l'Invalsi di italiano e matematica, poi c'è la prova d'inglese e infine quella della seconda lingua, cioè francese, spagnolo o tedesco. La prova della seconda lingua può essere somministrata insieme a quella di inglese o separatamente ma deve avere un voto autonomo e, secondo il Miur, "pari dignità", non si dica mai che viene trattata come lingua di serie B. Gli orali sono pluridisciplinari. In altre parole sono su tutte le materie e su tutto il programma. Poichè gli insegnanti di lettere, di matematica e di lingue, si professano di solito esausti per la correzione di siffatti elaborati, ai ragazzi tocca prepararsi bene anche su quelle materie neglette per tutti e tre gli anni delle medie, cioè musica, storia dell'arte e tecnologia. Dimenticavo, si può anche preparare una tesina su un argomento pluridisciplinare ma quella è la parte facile perchè basta avere un cugino a Imperia o a Catanzaro che ha fatto l'esame negli anni scorsi e la tesina è bella e fatta.

Alla fine di questo impressionante batteria di esami, la commissione si riunisce ed elabora un voto che deve essere la media aritmetica di tutte le prove. Vietatissimo ricorrere alla media ponderata, cioè dare un valore maggiore -chessò – alla prova di matematica rispetto all'esame di francese. A quel punto il nostro  quattordicenne, forte di una cultura poliglotta, di una preparazione a tutto tondo dalla storia alla tecnica – agguanterà l'agognato diploma. E che diploma. Di licenza media. In altre parole un titolo di studio che esige un titolo di studio superiore.  Per esempio la licenza liceale scientifica. Passiamole in rassegna queste prove della maturità scientifica. Un tema di italiano, una prova di matematica (dal prossimo anno con calcolatrice), la terza prova con il quizzone (tutto interno fatto dagli stessi prof mica come l'Invalsi) che non fa paura a nessuno e infine la discussione della tesina pluridisciplinare, che si può copiare e studiare. E ora vi chiedo: sono io che sto prendendo un abbaglio o è più difficile la licenza media di quella liceale? 

  • Lotndoffffffd |

    Dipende dalla scuola

  • francesca |

    io sono una ragazza di terza media e ho 12 anni e leggendo il tuo blog sono preoccupata per gli esami. comunque anche mia cugina che adesso è al primo anno di università sostiene quello che dici tu…… ciao
    francesca perazzoli (Milano)

  • hicham |

    la calcolatrice si usa o no????????? e nel orale si sceglie un argomento k hai studiato o no???????????:)))))))

  • Francesca Barbiero |

    caro @Federico, bravo! Immagino il tuo esame di terza media sia andato benissimo e che tu abbia preso 10. Complimenti. Per quanto riguarda l’esame, ho un po’ di cose da dirti: l’esame NON è una prova nazionale, tranne che per l’Invalsi. Quindi matematica,così come le prove di lingue e i temi vengono scelti dai professori e sono diversi da scuola a scuola. Magari in alcune scuole saranno state prove più facili in altre ben più difficili e magari tu sei stato un po’ fortunato.La calcolatrice non è ammessa all’esame di terza media..sei sicuro che i professori fossero al corrente che tu la stessi usando? E la prova di lingue in molte scuole non è stata affatto un testo da leggere. Per quanto riguarda la tesina, sai che non tutte le scuole portano la tesina all’esame di terza media? In ogni caso il ministro Gelmini la pensa esattamente come me: per lei l’esame di maturità è davvero troppo facile e vuole riformarlo. Quindi nessuna critica al ministro. Buone (meritatissime) vacanze. Francesca Barbiero

  • Federico |

    Sono un ragazzo che ha da poche settimane finito l’ esame di terza media e posso tranquillamente confutare tutto ciò che è stato scritto in questa sorta di articolo. L’ esame di terza media è estremamente facile: il tema è su argomenti che lo studente ha approfondito alla perfezione durante l’ anno scolastico, il compito matematica ha solo 4 esercizi ed inoltre si PUO’ usare la calcolatrice, le prove di lingua consistono nel leggere un brano e rispondere a delle domande inerenti ad esso, le invalsi sono semplicissime. Inoltre il colloquio pluridisciplinare non è neanche lontanamente su tutto il programma svolto durante l’ anno, ma è solo sulla tesina e vengono chieste pochissime materie: nulla a che vedere con l’ esame di maturità!!!!!!!!!!!!
    Credo che prima di scrivere cose sul web ci si debba documentare, inoltre questo articolo mi è sembrato un comizio politico contro l’ attuale governo neanche troppo velato…

  Post Precedente
Post Successivo